La storia di Four Seasons
La storia di Four Seasons

L'obiettivo del lusso

Black-and-white historic photo of families dining in restaurant past doors with painted flowers, vase

1970–1979

Gli anni Settanta debuttano con un evento che sarà una pietra miliare per Four Seasons: l'inaugurazione di un hotel a Londra, che definisce la direzione futura della società e introduce molti dei servizi esclusivi di Four Seasons, ora forniti in tutto il mondo. In pochi anni la società aggiunge 10 hotel in Canada alla sua collezione, oltre ai primi contratti di gestione negli Stati Uniti, a San Francisco e Chicago. Entro la fine del decennio, Four Seasons debutta in territorio statunitense con il suo marchio, a Washington DC.

1970
Nel 1970 apre Inn on the Park London, poi ribattezzato Four Seasons Hotel London, in coincidenza con l'esplosione della moda dei viaggi transoceanici. Grazie a un incontro fortuito a metà degli anni Sessanta, Issy Sharp conosce una famiglia inglese titolare di una proprietà nella zona di Hyde Park e desiderosa di convertirla in un hotel. Convinti che a Londra esistessero già troppi hotel di lusso, i proprietari pensavano a un'alternativa senza fronzoli, ma Issy non era d'accordo: “Un hotel personale, comodo. Non per conti o duchi, ma per coloro che vogliono essere trattati come tali e sono indisposti da una rigida formalità o dai classici grand hotel”. Alla fine, la sua visione riesce a conquistare anche gli scettici partner britannici. Nonostante la concorrenza di marchi famosi come il Savoy, il nuovo hotel registra da subito il tutto esaurito. Inn on the Park London diventa l'hotel dell'anno in Europa.
1972
Nel corso della sua storia, Four Seasons prende quattro decisioni strategiche che diventano i pilastri della sua filosofia aziendale. Il primo riguarda la qualità. Il primo hotel londinese, piccolo, centrale, ben arredato, con personale cordiale e servizi personalizzati disponibili 24 ore, è la risposta a ciò che le persone cercano nella nuova epoca dei viaggi transoceanici agli inizi degli anni Settanta. Incoraggiato da tale successo, Sharp delinea il primo dei quattro pilastri aziendali: non si può essere tutto per tutti, per cui Four Seasons si concentrerà su una cosa sola, offrire il meglio in ciascuna destinazione, con hotel di dimensioni medie di qualità eccezionale.
1976
La seconda decisione strategica alla base della piattaforma aziendale riguarda il servizio. A metà del decennio 1970, la società guardava a sud e sapeva che per avere successo in quel mercato avrebbe dovuto puntare più in alto, offrendo agli ospiti quel servizio eccezionale che le aveva assicurato il successo a Londra. Ecco quindi prendere forma il secondo pilastro della filosofia aziendale: il vero lusso si definisce non in base a elementi architettonici o di arredamento, ma in base al servizio. La qualità del servizio sarà dunque il tratto distintivo e il vantaggio competitivo di Four Seasons.
1976
Four Seasons sbarca sul mercato statunitense con il primo contratto di gestione per un rinomato hotel di San Francisco risalente al 1913, The Clift. Dopo un profondo rinnovamento e alcuni anni di gestione Four Seasons, i lettori di Condé Nast Traveler designano The Clift il migliore hotel degli Stati Uniti.
1979
Nel 1979 viene inaugurato il primo hotel statunitense a marchio Four Seasons, sulla Pennsylvania Avenue a Washington DC. È il servizio a rendere questo hotel così speciale, tanto che il nuovo Four Seasons Hotel Washington DC viene nominato nell'introduzione del testo In Search of Excellence di Tom Peters.
请注意,您即将跳转至四季酒店在中国境外运营的网站。
明白